FONDO IERARDI

print this page

Acquisizione. Il fondo è stato acquisito dal CRICD nel 1999.

Storia. Il fondo fotografico faceva parte della collezione dell’avvocato romano Gianni Ierardi.

Struttura del fondo. Il raccoglitore, in pelle verde martellata, è costituito dall’album “Sicily” e conserva 41 stampe all’albumina dei fotografi Giuseppe Incorpora e Giorgio Sommer. Le stampe – derivate da lastre al collodio, nel classico formato mezzana di Sommer (ossia tra 18-20 per 24-25.5 cm) - sono incollate singolarmente sulle carte dell’album. Le immagini sono corredate dal nome del fotografo, didascalie descrittive e numero di archiviazione dei negativi. I fototipi sono stati realizzati tra il 1865 e il 1895 circa.

Fotografi e soggetti. I fototipi, di particolare interesse storico, architettonico e archeologico, ripercorrono le tappe del Grand Tour e raffigurano vedute panoramiche, siti archeologici e architetture che documentano la Sicilia di fine Ottocento. Venti scatti sono di Giorgio Sommer, 16 di Giuseppe Incorpora, i rimanenti, privi di firma, ritraggono il Castello Eurialo, l’Anfiteatro e  il Teatro di Siracusa. I fototipi editi, stampati e distribuiti da Sommer, riprendono i templi di Agrigento, Selinunte e Segesta, le rovine archeologiche di Solunto, il Teatro greco di Siracusa e di Taormina, infine una veduta panoramica di Scilla. Le fotografie storiche di Incorpora invece raffigurano il Duomo di Monreale, la veduta degli scavi di Solunto e, tra le architetture palermitane, la Cattedrale, le Chiese di S. Giovanni degli Eremiti e della Martorana, la Cappella Palatina e l’Orto Botanico; del territorio agrigentino, la Chiesa antica in Bivona.

Fonti e bibliografia.

CRICD Fototeca. Documentazione archivistica.