FONDO AREZZO DI TRIFILETTI

print this page

Acquisizione. Il fondo è composto da due lotti, acquisiti dal CRICD rispettivamente nel 2002 e nel 2007.

Storia. Il fondo era di proprietà della famiglia Arezzo di Trifiletti, discendente dall’antica casata Arezzo presente in Sicilia fin dal XII secolo a servizio di re Ruggero, dalla quale ebbero origine diversi rami familiari sia nella Sicilia orientale che a Palermo, destinatari di titoli nobiliari, investiture e assegnazione dei relativi feudi. Originari di Siracusa ma residenti a Noto, gli Arezzo di Trifiletti, ramo cadetto degli Arezzo di Targia, si trasferirono a Ragusa a fine ‘700 a seguito del matrimonio del barone Domenico Arezzo Prado con donna Concetta Sortino Casa. Fu il figlio Carmelo ad acquistare, nella seconda metà dell’800, il palazzo nobiliare di Ragusa Ibla ancor oggi abitato dai discendenti.

Struttura del fondo. Il fondo è composto da materiale vario: 1 album con carillon, 56 tra album e raccoglitori contenenti documenti storici e contabili, opuscoli, cartoline illustrate, biglietti da visita; inoltre vi sono 4500 stampe fotografiche d’epoca, stampe acquerellate, 150 stereoscopie, 20 ferrotipi, 13 dagherrotipi, 2 collodi, 300 negativi in vetro, 160 negativi in pellicola di autori vari, 1 fototipia a colori su tela di Alinari, 1 fotolito, 39 cromoliti su vetro, diversi film amatoriali su pellicola (Targa Florio e viaggi), 8 film a carattere documentaristico e 2 film di Stanlio e Ollio, pellicole e lastre vergini di vario formato, supporti fotografici in cartoncino di vario formato, 5 proiettori e 1 cinepresa d’epoca, 1 lanterna magica, 1 avvolgitore per pellicola, 2 visori per diapositive, 1 cassa lignea a scomparti interni con corredo fotografico da viaggio di proprietà di Domenico Arezzo di Trifiletti, 1 portafotografie in tessuto ed oro contenente 4 ritratti.

Fotografi e soggetti. Il corpus del fondo, di autori vari e databile in un arco di tempo che va dal 1848 al 1940 circa, racchiude materiale d’interesse storico, archeologico, antropologico, architettonico e paesaggistico.

In particolare: l’album fotografico con carillon, composto da 7 foto formato cabinet su carta albuminata, scattate 6 da Interguglielmi e 1 da Incorpora, e 63 foto formato cartes de visite di Empedocle Lo Forte, Incorpora e Interguglielmi; l’album "Cataliotti", con 22 foto formato cartes de visite di Brocato, Interguglielmi e Guglierelli; l’album "Salinas" (1896–1902) con 45 fogli contenenti 886 stampini a contatto all'albumina; l’album "Fotografie del 2-6-1860 a Palermo", con 13 stereogrammi e 1 stereoscopia di Sevaistre aventi per soggetto le barricate in città durante i moti garibaldini.

L’album "Fotografie Antiche Pregiate Storiche" invece contiene 102 fotografie di interesse storico databili 1910-1925 (Bordonaro, Ganci, Alliata) e 13 tableaux vivants di formati misti tra cui 3 di Intergugliemi, Pietro Coglitore, Incorpora, e 2 di S. Matera (Trapani). Il volume 1 dell’album "Florio" sul nobil donna Franca Florio, contiene con 45 fotografie e documenti storici, mentre il volume 2 "La Targa, l'industria, il commercio" 41 scatti fotografici. L’album "Ragusa", con soggetti riguardanti la famiglia Arezzo e datati 1860-1890, è costituito da 10 fogli contenenti 28 fototipi in  formati misti. L’album "Fotografie Antiche varie rare e Sicilia" comprende 48 fotografie di interesse storico, datate 1880-1920; l’album "Fotografie Antiche Antenati", consta di 73 fotografie di interesse storico-sintattico (carte salate, platinotipie, albumine) databili 1850-1880. L’album "Fotografie Antiche Siciliane" è composto da 29 fogli cartonati contenenti 128 stampe in formati misti. L’album "Fotografie Varia Nobiltà con dediche", composto da fogli cartonati, contiene 121 stampe in formati misti. Un ulteriore album "Fotografie Antiche Sicilane" è caratterizzato da 15 fogli cartonati contenenti 72 stampe in formati misti. L’album "Foto Storiche 1905-1910" con 17 fogli cartonati contiene 330 stampe in formati misti o ritagliate e riusate in collage. L’album "Foto Famiglie Siciliane Vol. 1" è costituito da 9 buste contenenti 18 stampe in formati misti, datate 1875-1920, con scatti di Interguglielmi, Incorpora e Giannone, mentre l’album “Foto Famiglie Siciliane Vol. 2" contiene 35 fototipi di Intergugliemi, Incorpora, Leone (Trapani) e Previti (Trapani). L’album "Fotoritratti" è costituito da 24 fogli cartonati contenenti 189 cartes de visite di Intergugliemi e Incorpora, datati 1850-1860. L’album "Foto Storiche Palermo", contiene 305 fotografie in vari formati degli anni 1914-1919. L’album "Foto Antiche 1899-1911" consta di 45 fotografie in vari formati. L’album "A Palermo 1912" è composto da 181 albumine di vari formati con soggetti di casa Vannucci, Spedalotto e Arezzo. Il fondo contiene anche un album "Foto Autori vari" Album "Foto Antichi Antenati" e un raccoglitore con 25 fotografie di autori vari.

L’album "Foto Antiche 1910-1913" contiene 180 fotografie (albumine e gelatine al bromuro d’argento) in formati vari; l’album "Istantanee 1885-1915", 358 scatti in vario formato della famiglia Chiaramonte Bordonaro; l’album "Foto antiche 1900-1905", 90 albumine della famiglia Chiaramonte Bordonaro di Gebbia Rossa; l’album "Vienna" della famiglia Bordonaro, 36 foto in formati misti risalenti al 1924; l’album "Fototipie Alinari", 23 fototipi eseguiti per gli Uffizi tra il 1895 e il 1915 circa; l’album "Autografi noti", con ritratti di Carducci, De Maria Bergler (foto di Intergugliemi), Di Giacomo, Vivien Cartres, Bernadette Soubirous, Fogazzaro (foto di Brogi), Willy Ferrero, Riccardo Zandonai, Giacomo Puccini, Adelaide Ristori, Edward Grieg, Victor Hugo, Angelo Musco. L’album "Autografi e personalità" invece contiene ritratti di Carlo Poerio, Generale Pinelli, una nota manoscritta di Pedone Lauriel, Emanuele Paternò, Contrammiraglio Piola Caselli, Amelia Pinto, Ferdinando Lesseps (scatto di Nadar), Vittorio Emanuele Orlando, Enrico Parisi, Nicolò Rolodico, Alfred Dreyfus, Giocchino Di Marzo, Giovanni Casati, Francesco Crispi, Giuseppe Bola (uno dei Mille), Giacomo Armò, Eugenio Schininà, Concetta De Montgolfier, Maria Bonaparte Valentini, Gaetano La Loggia, Michele Magnoni (uno dei Mille), Manin, Giovanni Borgese, Principe Pietro Lanza di Scalea, Carlo Papa, Giuseppe Ciancio, Francesco Borbone, Mirabella Mario, Victor Hugo (scatto di Nadar), Giuseppe Libertini, Girolamo Ragusa Moleti, Franca e Giulia Florio (scatto di Lo Forte), Nudo di donna e note di Lao Francesco e di Interguglielmi. L’album "Balbo" contiene 38 fotografie che ritraggono personaggi quali Balbo, Mussolini, Sovrani, Pirandello, Grandi, Mascagni contiene 38 fotografie.

Il fondo comprende anche un gruppo di lastre in vetro "Arezzo-Bordonaro", 100 lastre di autore anonimo, databili tra gli anni ’30 e ’50; "Lastre vetro foto antiche" e "Vetri di foto Antiche Lanterne", 4 diapositive da lanterna e 2 ferrotipi; un’incisione per lanterna Optic di fine '600 (Collezione Remondini) 30x40 cm.

Tra gli strumenti del mestiere si annovera un visore stereoscopico in legno con cofanetto contenente 51 stereoscopie.

Fonti e bibliografia.

CRICD Fototeca. Documentazione archivistica.

Sortino-Trono Schininà, Eugenio. 1907. I conti di Ragusa e della Contea di Modica. Ragusa: Tipografia Criscione.